Botulinum Toxin – Illustrative manual of injection techniques
Editor Giuseppe Sito

129,00 VAT included

This new book, from the leading and most experienced clinicians in Italy using toxin for aesthetic improvements, provides the latest and best information available to the reader. After an introduction to toxin, including the much-discussed psychological impacts of use, all aspects of the treatment process and procedure are presented for consideration. Often, these are not dealt with in publications, but detailed information is provided here. The many uses in the face, not just those which are licensed but all so-called “off-label” applications, are then described in detail. Excellent anatomical drawings accompany before/after photographs of patients treated in the respective areas.

 

  • Authors: Editor Giuseppe Sito
  • Book language: English
  • Publication date: 01/2022
  • Packaging and Size: Cartonato (17x24 cm)
  • Total pages: 288
  • Label: ActaMedica
  • ISBN: 978-88-97438-69-4
Categories: , , , SKU: 978-88-97438-69-4

Description

288 PAGES
154 IMMAGES
85 ILLUSTRATIONS
27 VIDEOS

129,00 VAT includedAdd to cart

Additional Information

Weight1 kg

Recently viewed

Semeiotica clinica del piede

90,00 VAT included

La semeiotica clinica rappresenta uno strumento essenziale all’interpretazione statica e dinamica della patologia del piede. La valutazione anamnestico-clinica deve precedere la consultazione degli esami strumentali, i quali potrebbero erroneamente condizionare la corretta interpretazione delle problematiche cliniche riferite dal paziente.
Il testo-atlante descrive l’approccio clinico a un organo di senso e di moto unico come il ‘piede-caviglia’ attraverso il modello didattico della narrazione iconografica, utile al medico per riconoscere i paramorfismi dei quadri patologici.

Tabloid di Ortopedia

30,00 VAT included

Tabloid di Ortopedia è un mensile di informazione, cultura e attualità per gli ortopedici, i reumatologi e i fisiatri italiani.

7 numeri + 1 speciale SIMFER

La tecnica mini-invasiva anteriore nella chirurgia protesica dell’anca

120,00 VAT included

La riduzione dell’aggressività chirurgica, l’accorciamento delle tempistiche operatorie, la diminuzione dei danni tessutali, la riduzione delle perdite ematiche e del fabbisogno trasfusionale, la diminuzione del dolore post-operatorio, con miglioramento della possibilità di controllo farmacologico, la riduzione della degenza ospedaliera, il più rapido e agevole recupero funzionale e il più veloce raggiungimento del risultato clinico finale rappresentano gli aspetti fondamentali oramai consolidati nell’esperienza clinica comune della tecnica mini-invasiva.