La spalla – Riabilitazione ortopedica
Francesco Inglese

120,00 IVA inclusa

Le profonde conoscenze di biomeccanica e di tecniche riabilitative descritte in questo manuale guideranno la presa in carico e la definizione di un percorso personalizzato di recupero funzionale, conservativo o post-chirurgico dei pazienti affetti da patologie di spalla, con lo scopo di ottenere il massimo recupero funzionale possibile.

  • Autori: Francesco Inglese
  • Lingua del testo: Italiano
  • Data di pubblicazione: 3^ed. 01/2021
  • Confezione e Formato: Cartonato (21x29,7cm)
  • Numero di pagine: 622
  • Marchio: Timeo
  • Codice ISBN: 978-88-97162-83-4

Descrizione

1425 immagini

68 video

70 disegni

Se la chirurgia ortopedica, negli ultimi vent’anni, ha visto crescere delle figure mediche super specialistiche dedite al trattamento di uno specifico distretto corporeo, anche in ambito riabilitativo si sente la necessità di approfondire le conoscenze distrettuali per offrire maggiore competenza, migliori risultati funzionali, evitando le possibili complicanze.

La spalla. L’esercizio terapeutico

Si definisce esercizio terapeutico l’insieme di movimenti, posture, attività, accorgimenti statici e dinamici che permettono alla persona di ridurre i sintomi, ripristinare una funzione persa o di prevenirne l’insorgenza. Le attività e le tecniche utilizzate, per raggiungere tali obiettivi, sono condizionate dalle strutture anatomiche, dai principi del movimento e dalle caratteristiche individuali del paziente. L’efficienza motoria generale è supportata dalla presenza di alcuni prerequisiti (mobilità, forza, coordinazione, equilibrio, controllo neuromuscolare, controllo posturale e stabilità, funzione cardiopolmonare), motivo per il quale le strategie terapeutiche saranno spesso rivolte al recupero delle qualità perdute. Nella riabilitazione funzionale del sistema muscolo-scheletrico, il movimento assume il ruolo di una vera e propria medicina. Se l’obiettivo è quello di recuperare un gesto (sportivo o della vita di relazione), ciò è possibile grazie alla “somministrazione” dell’esercizio più appropriato sia in termini biomeccanici sia quantitativi, nel rispetto dei tempi biologici di guarigione del tessuto.

Proporre il movimento corretto, dopo aver considerato tutte le possibili variabili, trasforma un apparente semplice gesto in un esercizio con caratteristiche terapeutiche.

120,00 IVA inclusaAggiungi al carrello

Additional Information

Weight 2.77 kg

Potrebbero interessarti anche…

Visti di recente...

Le fratture di scapola

120,00 IVA inclusa

La frattura complessa di scapola sta acquisendo maggiori attenzioni da parte dei chirurghi: stanno crescendo numericamente i traumi ad alta energia e quindi risultano più frequenti i traumi complessi di alcuni distretti scheletrici, compreso il cingolo scapolare. Inoltre tali traumi tendono ad associarsi ad altre lesioni scheletriche, neurologiche e viscerali per il concomitante coinvolgimento del torace e dell’addome.

Disponibile anche in lingua inglese

Filler – Manuale illustrato di tecniche iniettive

109,00 IVA inclusa

Efficaci, versatili e relativamente sicuri, i filler dermici sono tra i trattamenti più richiesti in medicina estetica . Questo libro permetterà ai medici estetici di comprendere le nuove tecniche di iniezione e di capire quale filler scegliere, mantenendo comunque un’ottica incentrata sul risultato naturale e sull’aspettativa del paziente.

Disponibile anche in Inglese

Manuale di Medicina Estetica Tomo 1 – Approccio diagnostico

120,00 IVA inclusa

La Medicina Estetica nasce in Italia nel 1975 ad opera del Prof. Carlo Alberto Bartoletti, che fonda la Società Italiana di Medicina Estetica SIME, e getta, con il suo primo Editoriale del 1977, le basi per quelli che sono i principi e le finalità della Medicina estetica: “….Il cui scopo ultimo è la costruzione e la ricostruzione dell’equilibrio psicofisico”