La responsabilità medica nelle prestazioni a finalità estetica
Antonino Araco

60,00 IVA inclusa

Il pregio del libro è quello di aver saputo trattare la tematica della responsabilità medica attraverso l’uso di un linguaggio che lo rende comprensibile sia agli esercenti la professione sanitaria sia agli operatori del diritto, destinato a diventare sicuramente un valido strumento di lavoro per entrambe le categorie di professionisti.

  • Autori: Antonino Araco
  • Lingua del testo: Italiano
  • Data di pubblicazione: 05/2017
  • Confezione e Formato: Brossura (21x29,7 cm)
  • Numero di pagine: 75
  • Marchio: ActaMedica
  • Codice ISBN: 978-88-97438-06-9
Categories: , , , SKU: 978-88-97438-06-9

Descrizione

Al fine di fornire all’interprete (medico e legale) un elemento obiettivo ed oggettivo per la definizione della causa del danno biologico riportato dal paziente dopo prestazioni di medicina e chirurgia estetica, ho analizzato la maggior parte degli eventi produttivi di danno biologico e li ho classificati in tre distinte categorie di rischio medico legale. Antonino Araco

Il danno estetico o fisiognomico consiste nella lesione dell’aspetto esteriore della persona ed è una componente del danno biologico, ossia del danno non patrimoniale.
Ne deriva che il danno estetico non viene liquidato autonomamente ma, appunto, quale componente del danno biologico.
A tal proposito la Corte di Cassazione, nel ribadire il concetto di unitarietà del danno non patrimoniale, ha precisato che “lo stesso pregiudizio di tipo estetico viene abitualmente risarcito all’interno del danno biologico, inclusivo di ogni pregiudizio diverso da quello consistente nella diminuzione o nella perdita della capacità di produrre reddito, tra cui appunto il danno estetico e alla vita di relazione. Come ha già avuto modo di statuire questa Corte, poiché il danno biologico ha natura non patrimoniale e il danno non patrimoniale ha natura unitaria, è corretto l’operato del giudice di merito che liquidi il risarcimento del danno biologico in una somma omnicomprensiva, posto che le varie voci di danno non patrimoniale elaborate dalla dottrina e dalla giurisprudenza [danno estetico, danno esistenziale, danno alla vita di relazione, ecc.] non costituiscono pregiudizi autonomamente risarcibili [v. Cass. n. 24864/010]”103.

60,00 IVA inclusaAggiungi al carrello

Additional Information

Weight 0.350 kg

Potrebbero interessarti anche…

Visti di recente...

Le fratture di scapola

120,00 IVA inclusa

La frattura complessa di scapola sta acquisendo maggiori attenzioni da parte dei chirurghi: stanno crescendo numericamente i traumi ad alta energia e quindi risultano più frequenti i traumi complessi di alcuni distretti scheletrici, compreso il cingolo scapolare. Inoltre tali traumi tendono ad associarsi ad altre lesioni scheletriche, neurologiche e viscerali per il concomitante coinvolgimento del torace e dell’addome.

Disponibile anche in lingua inglese

Filler – Manuale illustrato di tecniche iniettive

109,00 IVA inclusa

Efficaci, versatili e relativamente sicuri, i filler dermici sono tra i trattamenti più richiesti in medicina estetica . Questo libro permetterà ai medici estetici di comprendere le nuove tecniche di iniezione e di capire quale filler scegliere, mantenendo comunque un’ottica incentrata sul risultato naturale e sull’aspettativa del paziente.

Disponibile anche in Inglese

Manuale di Medicina Estetica Tomo 1 – Approccio diagnostico

120,00 IVA inclusa

La Medicina Estetica nasce in Italia nel 1975 ad opera del Prof. Carlo Alberto Bartoletti, che fonda la Società Italiana di Medicina Estetica SIME, e getta, con il suo primo Editoriale del 1977, le basi per quelli che sono i principi e le finalità della Medicina estetica: “….Il cui scopo ultimo è la costruzione e la ricostruzione dell’equilibrio psicofisico”