La medicina rigenerativa in ortopedia
AA VV

95,00 IVA inclusa

Coordinamento scientifico Prof. Sandro Giannini

  • Autori: AA VV
  • Lingua del testo: Italiano
  • Data di pubblicazione: 01/2022
  • Confezione e Formato: Cartonato (17x24 cm)
  • Numero di pagine: 247
  • Marchio: Timeo
  • Codice ISBN: 978-88-97162-90-2

Descrizione

La riparazione biologica dell’apparato muscolo-scheletrico è una delle principali finalità in ortopedia e traumatologia. Queste due discipline hanno avuto negli ultimi anni un particolare sviluppo con realizzazione e utilizzo di nuovi materiali, di nuovi disegni di mezzi di sintesi, di impianti protesici e di nuovi strumentari per le loro applicazioni. La ricerca per arrivare a ricostruire i tessuti danneggiati è sempre stata il miraggio del chirurgo ortopedico per cui la medicina rigenerativa si è progressivamente sviluppata con l’intento di arrivare a riparare ossa, cartilagine, tendini, muscoli e cute. Con la pubblicazione di questo libro si è voluto raccogliere l’esperienza di anni sviluppata presso l’Istituto Rizzoli con l’integrazione tra i laboratori di ricerca e le divisioni cliniche e con l’esperienza di altri laboratori e chirurghi di rilevanza nazionale e internazionale. Dopo una parte introduttiva di scienza di base, relativa ai materiali biologici di utilizzo, vengono presentati alcuni sistemi di isolamento cellulare. Successivamente vengono presentati alcuni studi su animali e le più comuni applicazioni cliniche che vanno dalla riparazione dell’osso, alla cartilagine, al muscolo e ai tendini. Oltre ai vari trattamenti chirurgici viene anche trattato l’effetto della stimolazione biofisica sulla rigenerazione dei tessuti.

Nelle forme degenerative artrosiche, l’obiettivo del trattamento è sempre stato quello di risolvere la sintomatologia dolorosa e al contempo di mantenere una certa funzionalità durante le comuni attività quotidiane.
Il trattamento iniziale si avvale di misure conservative mediche, ortesiche e riabilitative. Nei casi scarsamente responsivi al trattamento conservativo può emergere l’indicazione al trattamento chirurgico che prevede diverse opzioni, in funzione della anatomia patologica e delle caratteristiche del paziente. Tradizionalmente le opzioni di trattamento prevedono la fusione articolare (artrodesi) oppure la sostituzione protesica, con risultati funzionali diversi in relazione al distretto anatomico interessato.

Nonostante una composizione apparentemente semplice, il tendine è una struttura gerarchicamente molto complessa e che viene alterata da diverse condizioni, intrinseche ed estrinseche, quali: fattori genetici, presenza di comorbidità (quali diabete, ipercolesterolemia, obesità, sindrome di Cushing e acromegalia), alterazioni ormonali (carenza dell’ormone della crescita e alterazioni degli ormoni tiroidei, estrogeni e androgeni), invecchiamento e inattività fisica.

Le superfici articolari ossee sono rivestite di cartilagine che favorisce il movimento dei capi articolari e svolge una funzione di assorbimento delle sollecitazioni meccaniche a cui l’articolazione è sottoposta. La cartilagine articolare è un tessuto ipocellulare, scarsamente vascolarizzato, composto da una densa matrice di collagene e proteoglicani. Questa struttura complessa permette alla cartilagine articolare di svolgere il suo ruolo biomeccanico fornendo un basso attrito e una superficie altamente resistente all’usura sia da sforzo tangenziale che da compressione.

95,00 IVA inclusaAggiungi al carrello

Additional Information

Weight0,900 kg

Visti di recente...

Manuale pratico di terapia con onde d’urto

65,00 IVA inclusa

L’obiettivo del testo è quello di dare uno stimolo e un suggerimento sia a chi si occupa della metodica, che vuole confrontarsi con gli elementi innovativi sin qui disponibili, sia a chi è interessato a un’informazione di ampia visione sulle tematiche proposte e sulle ipotesi di cura e di sviluppo consentite dalla terapia con onde d’urto.

I peeling chimici nella pratica clinica

120,00 IVA inclusa

Questo testo è uno strumento unico nel suo genere, che può permettere al medico estetico di affrontare con cautela, ma senza paura, le patologie e gli inestetismi sensibili alle sostanze usate come agenti peeling.

Estetica dei tessuti orali e periorali in odontoiatria

150,00 IVA inclusa

Mai come oggi, un approccio multidisciplinare in Odontoiatria trova una sua validazione e necessità. Si tratta dell’estetica, della medicina estetica del sorriso e del viso, nel tentativo di costruire una visione più ampia che esca dal tecnicismo dell’odontoiatria dente orientata che si dedichi, invece, alla persona nella sua complessità.

Semeiotica clinica del piede

90,00 IVA inclusa

La semeiotica clinica rappresenta uno strumento essenziale all’interpretazione statica e dinamica della patologia del piede. La valutazione anamnestico-clinica deve precedere la consultazione degli esami strumentali, i quali potrebbero erroneamente condizionare la corretta interpretazione delle problematiche cliniche riferite dal paziente.
Il testo-atlante descrive l’approccio clinico a un organo di senso e di moto unico come il ‘piede-caviglia’ attraverso il modello didattico della narrazione iconografica, utile al medico per riconoscere i paramorfismi dei quadri patologici.